RIS 2005 - Foto Massimo Bettiol

 
 
Comunicati stampa n.2 del 08.03.2006

versione stampabile -->


PARCO ASSISTENZA E PERCORSO RALLY d’ITALIA SARDEGNA 2006

PARCO ASSISTENZA. La prima novità del Rally d’Italia Sardegna 2006 sarà la nuova ubicazione del parco assistenza, che tornerà a Cala Saccaia, mentre al Museo Archeologico saranno ospitati anche quest’anno la sala stampa e il Rally Headquarter. L’ingresso al parco assistenza sarà gratuito, una scelta effettuata per avvicinare la città di Olbia e gli appassionati italiani e stranieri allo spettacolare ambiente, ai campioni e alle macchine del mondiale rally.

PARTENZA E SHAKEDOWN. La gara sarà la settima prova in calendario del Campionato Mondiale Rally 2006 e la quarta manche del Mondiale Super 1600, si svolgerà dal 18 al 21 maggio 2006. Si tornerà a Porto Cervo per la partenza, l’arrivo e la cerimonia di premiazione, che avranno luogo nell’incantevole e classica cornice del molo vecchio della località smeraldina. Lo shakedown sarà anche quest’anno ospitato dagli sterrati di “La Crucitta” nella mattinata di giovedì 18 maggio. Un’area di servizio predisposta per i vari team farà da contorno ai 4 chilometri del tratto cronometrato scelto per le ultime regolazioni pregara, che rispecchierà per le sue caratteristiche tecniche le varie speciali in programma.

PERCORSO. Anche in questa edizione il percorso del Rally d’Italia Sardegna è stato ricavato cercando anche di ottimizzare i consigli dei piloti e dei team-manager del mondiale. “Sarà una gara medio veloce che cerca di evolversi cercando di dare fluidità al percorso – ha dichiarato Carlo Cassina, responsabile del percorso – Abbiamo cercato di evitare il più possibile i tratti stretti e tortuosi, dove le macchine scavano deteriorando così il fondo stradale. Abbiamo poi scelto di disegnare una gara che venga incontro alle esigenze logistiche dei concorrenti, relativamente ad orari e spostamenti ”. Il rally manterrà comunque inalterate le difficoltà dal punto di vista tecnico e di pilotaggio. Queste caratteristiche hanno fatto sì che nelle scorse edizioni la gara sia stata contraddistinta come una delle prove più tecniche del Campionato del Mondo Rally, come d’altronde evidenziato dal fatto che in entrambe le edizioni i primi tre arrivati sono stati tre campioni del mondo. Saranno 18 le prove speciali in programma (9 ripetute volte), e tra i vari crono in programma sono presenti alcune novità. “Nella prima tappa – ha continuato Carlo Cassina – c’è una prova integralmente nuova che coinvolge maggiormente la provincia di Nuoro, ed è quella medio veloce di Siniscola, che presenta anche dei tratti molto larghi e spettacolari. La seconda giornata invece è un cocktail di speciali già disputate nelle prime due edizioni, e l’ultima tappa ha due nuovi crono che erano delle classiche del Costa Smeralda, come La Prugnola e un’inedita versione di Campovaglio”. Dei 1.140 km di gara, saranno 345 quelli cronometrati, quasi la metà dei quali sarà ospitata su strade dell’Ente Foreste della Sardegna.
L’ingresso nelle prove speciali sarà gratuito, e l’organizzazione predisporrà aree parcheggio gratuite per gli spettatori in prossimità delle varie speciali.

LE 3 TAPPE. La prima Tappa si svolgerà venerdì 19 maggio sugli sterrati del Monte Acuto ed è composta da 3 prove (Terranova, Mamone e Siniscola) da ripetersi per due volte. In pratica una delle tre speciali sarà completamente nuova, per un totale di 129 km cronometrati in programma.
La seconda Tappa, che avrà luogo sabato 20 maggio, prevede sei crono, alle due prove lunghe di Loelle e Monte Lerno, rispettivamente di 25 e 31 chilometri si aggiungerà infatti la speciale di Filigosu di 12 km. La prova di Loelle passerà anche stavolta a fianco dell’omonimo nuraghe, mentre a Monte Lerno i piloti daranno spettacolo nell’omonimo salto e nell’altrettanto spettacolare salto denominato le “Gobbe del Cammello”. Saranno complessivamente 137 i km cronometrati in programma.
La terza tappa di domenica 20 maggio avrà inizio con la classica prova speciale di San Giacomo, e proseguirà sempre in Gallura sugli sterrati di La Prugnola e Campovaglio. L’ultima giornata di gara sarà composta quindi da due crono completamente nuovi per complessivi 78 km cronometrati, e non prevede alcun parco assistenza a metà della tappa, ma solo un riordino che avrà luogo ad Arzachena.

LE ISCRIZIONI. E’ possibile iscriversi alla gara sino alle ore 24 del 13 aprile 2006. Maggiori informazioni su questo sito alla voce Concorrenti.

ACCREDITI. Gli accrediti per i media nazionali scadranno il 19 aprile 2006. Maggiori
informazioni su questo sito nel settore Media.

L ‘ IDENTIKIT DELLA GARA

LE TAPPE
Prima Tappa venerdì 19 maggio 2006 - 6 p.s. per complessivi 459,72 km di cui 129 cronometrati
Seconda Tappa sabato 20 maggio 2006 - 6 p.s. per complessivi 401,18 km di cui 137,36 cronometrati
Terza Tappa domenica 21 maggio 2006 - 6 p.s. per complessivi 279,78 km di cui 77,94 cronometrati

LE SPECIALI
P.S. 1/4 Terranova km 24,10
P.S. 2/5 Mamone km 18,47
P.S. 3/6 Siniscola km 22,25
P.S. 7/10 Loelle km 25,20
P.S. 8/11 Monte Lerno km 31,20
P.S. 9/12 Filigosu km 12,28
P.S. 13/16 S.Giacomo km 13,46
P.S. 14/16 La Prugnola km 9,59
P.S. 15/18 Campovaglio km 15,92

 

<-- indietro

 
   
 
  English Version
All right reserved ACI Sport S.p.a. 2006

Legal Disclaimer | Copyright | Credits