RIS 2008 - Foto Race&Motion


RIS - Tour Operator

comunicato n.25 del 15.05.2008

 

SCATTA DOMANI DA OLBIA LA PRIMA TAPPA DEL RALLY D’ITALIA SARDEGNA
Miglior tempo per Gigi Galli nello shakedown svolto questa mattina sugli sterrati di Monte Pinu.
Questa sera a Porto Cervo la cerimonia di partenza darà il via ufficiale all’evento.

Olbia, 15 maggio 2008.
L’incantevole scenario della Marina Vecchia di Porto Cervo sarà la scintillante cornice per il via ufficiale del Rally d’Italia Sardegna 2008. Alle 20.00 di questa sera e sullo sfondo di uno spettacolare tramonto mediterraneo, sfileranno infatti i 59 equipaggi partecipanti alla gara valevole quale sesta prova del Campionato Mondiale Rally e terzo round del Campionato Mondiale Rally Junior. Il benvenuto di pubblico ed autorità sportive e locali sarà un caloroso abbraccio per i massimi protagonisti della scena mondiale che, dopo una preziosa notte di riposo, alle 9.00 di domani, con partenza dal Parco Assistenza di Olbia, saranno pronti a scattare per la Prima Tappa su 370 km, di cui 132 cronometrati sugli affascinanti sterrati sardi.
Ad esaltare la sfida tecnica ed agonistica che anima il Campionato Mondiale Rally, sarà infatti il percorso, come sempre straordinariamente impegnativo, per piloti e vetture. Al termine delle ricognizioni del percorso e dello shakedown disputatosi questa mattina sui 3,7 km sterrati di Monte Pinu, i fuoriclasse della scena mondiale concordano nel valutare l’appuntamento sardo come tra i più selettivi del calendario iridato e con l’incognita delle condizioni meteo soprattutto per la Seconda Tappa di sabato.
E come ha spiegato il finlandese Jari-Matti Latvala (Ford Focus Rs Wrc - BP Ford Abu Dhabi World Rally Team) questo sarà una aspetto chiave per le sorti della gara.
“Questo è un rally bellissimo sull’asciutto, ma in caso di pioggia il fondo sarebbe troppo stressante soprattutto per la meccanica. I solchi scavati dalle vetture e le pietre portate dall’acqua sarebbero un’incognita per tutti. Anche perché nessuno dei protagonisti vuole mollare”.
Tra questi sicuramente anche Gigi Galli (Ford Focus Rs Wrc - VK M-Sport Ford Rally Team), l’unico italiano impegnato nel WRC. Il valtellinese, che come sempre sarà seguito da centinaia di fan, punta ad un risultato positivo nella gara di casa. “Farò del mio meglio, ma certamente non potrò puntare alla vittoria. E’ eccitante per un pilota italiano correre il Rally d’Italia, oggi ho segnato il miglior tempo nello shake down, ma per me sarà già un successo potermi classificare alle spalle dei piloti ufficiali. Spero di poter regalare una soddisfazione ai miei tifosi”.
Presente alla conferenza stampa tenutasi al termine dello shakedown, Alessandro Bettega (Renault Clio R3 – Trt), al via nel Campionato Mondiale Junior, non sente la pressione della gara di casa. “C’è tanta attenzione intorno a me, ma devo dire che in queste condizioni riesco a dare sempre il meglio. Nella nostra categoria sarà poi una sfida emozionante, qui siamo ben 17 e credo che sarà una bella sfida soprattutto con Prokop, Sandell e Ogier. Spero di poter far bene anche per ripagare l’aiuto che la federazione nazionale ACI-CSAI ha voluto offrirmi per garantire la mia partecipazione al Mondiale”.
Intanto lo shakedown di questa mattina è stato solo il prologo di una intensa tre giorni di gare al via da Olbia, domani alle 9.00. La prima delle tre Tappe si svolgerà sugli sterrati delle prove speciali di Monte Corvos (16.43 km), Crastazza (33.96 km) e Terranova (15.39) da ripetere due volte per un totale di 131,56 km cronometrati.
Sabato 17 maggio, invece, la seconda Tappa ancora su tre tratti cronometrati da ripetere due volte per un totale di 134,60 km disegnati dalle prove Punta Pianedda (18,53 km), Monte Lerno (29,31 km) e Filigosu (19,46 km).
La terza ed ultima tappa di domenica 18 maggio avrà inizio con la prova speciale di Monte Olia (19,28 km) e proseguirà sugli sterrati di Sorilis (18,66 km), entrambi da ripetere due volte. Il gran finale, per un totale di 78,57 km di prove speciali, sarà a Liscia Ruja (2,69 km), nel golfo di Cala di Volpe prima di raggiungere il palco di Porto Cervo alle 14.30 per la Cerimonia di arrivo.
Dei 1.040 km di gara, ben 344,73 saranno perciò quelli cronometrati, gran parte dei quali ospitati su strade dell’Ente Foreste della Sardegna nelle province Olbia-Tempio, Nuoro e Sassari.
Il Parco Assistenza di Olbia (Porto industriale Località Cala Saccaia) sarà ancora una volta il centro logistico dal quale vetture e piloti si avvieranno per poi raggiungere i tratti cronometrati e nel quale torneranno dopo il primo passaggio sulle prove speciali (dalle 13.05 alle 13.55 di domani, dalle 13.02 alle 13.32 di sabato e dalle 10.11 alle 10.41 di domenica) ed in chiusura delle giornate di gare (alle 18.00 venerdì, alle 17.59 di sabato ed alle 13.27 di domenica per poi raggiungere l’ultima prova di Liscia Ruja e Porto Cervo). L’ingresso al parco assistenza sarà gratuito, proprio allo scopo di avvicinare la città di Olbia e gli appassionati italiani e stranieri al mondo affascinante e spettacolare dell’evento iridato.

LE PROVE SPECIALI DI DOMANI – VENERDI’ 16 MAGGIO

P.S. 1-4 Monte Corvos
Primo concorrente ore 10.23 (1) – 15.18 (4)
Chiusura del percorso: dalle 7.23 alle 18.45
Monte Corvos parte dalla periferia di Buddusò ed è medio veloce, formata da vari tratti di altre speciali e con passaggio nel cantiere Loelle.
P.S. 2-5 Crastazza
Primo concorrente ore 10.50 (2) – 15.45 (5)
Chiusura del percorso: dalle 7.50 alle 19.15
Crastazza parte dal cantiere Coiluna per andare in provincia di Nuoro e nel cantiere Crastazza. E’ stata allungata nel finale con 3 chiolometri inediti.
P.S. 3-6 Terranova
Primo concorrente ore 12.07 (3) – 17.02 (6)
Chiusura del percorso: dalle 9.07 alle 20.30
Ricavata nei cantieri Terranova e Monte Olia, è una versione quasi tutta nuova della speciale che attraversa la SS389. Passa vicino ai vigneti che danno il Cannonau.

<-- indietro
 

  Tutti i diritti riservati ACI - ACISPORT