RIS 2008 - Foto Race&Motion


RIS - Tour Operator

comunicato n.22 del 14.05.2008

 
IL COMITATO ORGANIZZATORE DEL RALLY D’ITALIA SARDEGNA SALUTA LA STAMPA

Alla presenza dei principali organi di informazione regionali, si è svolta questo pomeriggio, presso il Quartier Generale della manifestazione all’hotel Sol Melià di Olbia, la conferenza stampa di presentazione del Rally d’Italia Sardegna, sesta prova del Campionato del Mondo Rally e terzo appuntamento del Junior Wrc.
Sono intervenuti Angelo Sticchi Damiani, Presidente del Comitato Organizzatore, Gianni Giovannelli, Sindaco di Olbia, Mario Maulu, Presidente dell’Automobile Club di Oristano, Giovanni Monaca, Direttore dell’Automobile Club di Sassari e Pierpaolo Seddone, Presidente dell’Automobile Club di Nuoro.

Angelo Sticchi Damiani – Presidente Comitato Organizzatore
Affrontare per la quinta volta questa straordinaria avventura è per noi un motivo di grande gioia. L’impegno che l’Automobile Club d’Italia affronta nell’organizzazione del Rally d’Italia-Sardegna è incessante. Siamo però consapevoli di poter contare su una squadra forte e motivata e che ci permette di vivere il nostro ruolo di organizzatore con la massima serenità. Un impegno importante anche sul fronte economico, ma è un investimento mirato principalmente alla sicurezza. Non è un caso, quindi, se il nostro Rally sia risultato lo scorso anno il migliore proprio su questo fronte. E non potrebbe essere altrimenti. Quando una federazione nazionale è direttamente impegnata nell’organizzazione di un evento, deve essere d’esempio per tutti, anche a livello internazionale. Abbiamo centrato il nostro obiettivo ed ora non dobbiamo solo puntare a salvaguardare questo nostro primato, ma soprattutto a migliorarci ulteriormente. Anche sul fronte promozione quest’anno sono stati effettuati investimenti importanti e domenica, grazie alla collaborazione della RAI, potremo contare sulla telecronaca diretta dell’ultima prova speciale. Siamo convinti che qui si possa organizzare il più bel rally al mondo e noi continuiamo a lavorare a questo obiettivo perché qui ci sono le condizioni ideali. Un obiettivo che è alla nostra portata se le istituzioni locali continueranno ad esserci vicine. L’ACI è un ente pubblico, non ha scopo di lucro. Per questo il nostro impegno deve sempre poter essere confortato dalle istituzioni.

Gianni Giovannelli – Sindaco di Olbia
Mi preme innanzitutto rivolgere il saluto da parte dell’intera amministrazione comunale di Olbia. Sono ormai diversi anni che siamo presenti in questo evento con grande entusiasmo. Il Rally è ormai una delle manifestazioni intoccabili per la nostra città, un vero patrimonio che vogliamo salvaguardare. E’ un evento di grande richiamo, di grande visibilità e nel quale saremo sempre presenti. Soprattutto perché la qualità della macchina organizzativa ci rassicura su tutti i fronti. Unendo gli sforzi di tutti sono convinto che il Rally d’Italia-Sardegna possa continuare a crescere in futuro.

Mario Maulu – Presidente AC Oristano
Desidero ringraziare l’Automobile Club d’Italia per avere inserito gli AC provinciali in seno al Comitato Organizzatore di questa straordinaria manifestazione. Per noi è motivo di grande orgoglio e sono convinto che possiamo offrire un contributo importante.

Giovanni Monaca – Direttore AC Sassari
Non posso che rimarcare l’alto profilo organizzativo che contraddistingue questa manifestazione. E non posso che associarmi all’intervento dell’ing. Sticchi Damiani nel sottolineare che il ruolo dell’ACI, quale organizzatore diretto dell’evento, debba essere un esempio per tutti. Anche il nostro Automobile Club locale contribuisce al perfetto svolgimento del Rally attraverso la collaborazione dei nostri ufficiali di gara. Il nostro impegno è a consolidare i presupposti per garantire un lungo e prestigioso futuro a questa fantastica manifestazione.

Pierpaolo Seddone – Presidente AC Nuoro
E’ con grande coinvolgimento che vivo questa manifestazione anche perché la provincia di Nuoro è la prima ad aver ospitato un rally su terra in Sardegna. Come Automobile Club locale siamo perciò molto vicini a questa manifestazione. Con il desiderio di veder ulteriormente valorizzato l’entroterra sardo, un territorio dal grande fascino.
La cerimonia di partenza del Rally d’Italia-Sardegna, è prevista alle ore 20.00 di domani, nell’incantevole scenario della Marina Vecchia di Porto Cervo. In mattinata i piloti saranno impegnati nello shakedown, prove delle vetture da gara, previsto nella zona di Monte Pinu. La gara entrerà, invece, nel vivo il giorno dopo (venerdì 16/05) con la disputa della prima tappa. 1.035 saranno i chilometri totali di gara comprendenti 344.73 km cronometrati suddivisi nelle 17 prove in programma ospitati in gran parte dalle strade dell’Ente Foreste della Sardegna. Tre le province interessate, quelle di Olbia-Tempio, Nuoro e Sassari.

 
<-- indietro
 

  Tutti i diritti riservati ACI - ACISPORT